I clienti pensano che creare una strategia di comunicazione su Facebook non comporti un vero e proprio investimento, spesso assegnano questo ruolo a chi in azienda è stato assunto per un’altra carica, senza rendersi conto dell’impegno che esso comporta in termini di tempo, professionalità e denaro.

Investire su Facebook non significa solo quantificare una cifra per l’advertising ma impiegare del denaro nell’assunzione di una risorsa specializzata, per analizzare, studiare e creare dei contenuti ideali a coinvolgere il pubblico di riferimento e migliorare il posizionamento di marca online.

Ascolto, analisi, definizione di un piano d’azione, misurazione dei risultati: per realizzare una strategia di comunicazione vincente su Facebook abbiamo bisogno di tempo, metodo, studio e dedizione, soprattutto se partiamo da zero.

Le tattiche giuste dall’eCommerce al no-profit

Hai un eCommerce e vuoi comunicare il tuo marchio attraverso Facebook? Inserisci i tuoi prodotti o servizi in vetrina e programma il catalogo. La prima ti permetterà di taggare i prodotti sia su Facebook che su Instagram, il secondo ti darà la possibilità di attivare delle campagne di remarketing.

Hai un brand e più punti vendita (magari in franchising) sparsi in una determinata area? Richiedi l’attivazione di Facebook Location.

In questo modo la pagina madre sarà quella del marchio, le pagine località dedicate una ad ogni negozio con proprie informazioni dettagliate e un piano editoriale unico o differente a seconda della scelta comunicativa. In questo modo potrai realizzare delle campagne pubblicitarie di traffico nel punto vendita.

Per fidelizzare e fare up-selling, apri un gruppo Facebook legato alla tua pagina commerciale. Ricorda di impostare correttamente la privacy del gruppo (chiuso o segreto) in modo tale da garantire esclusività d’accesso a coloro che già sono entrati in contatto almeno una volta con l’azienda.

Potrai sfruttare questa strategia anche per le pagine di community no-profit o associazioni culturali. In questo caso il gruppo sarà aperto, tutti potranno iscriversi (soci o non ancora soci a seconda della strategia) rispondendo a delle semplici domande d’accesso che ti permetteranno di acquisire qualche informazione in più sull’utente in questione e iniziare a creare database di contatti.

L’azienda è una multinazionale che opera e ha sedi in tutto il mondo? Apri delle pagine global dedicate una ad ogni continente/nazione a seconda della lingua parlata. Nella maggior parte dei casi, la principale attività da poter svolgere è quella di customer care. Attraverso l’attivazione di un chatbot è possibile garantire assistenza ovunque e guidare l’utente verso la soluzione in tempi ragionevoli. Obbiettivo principale: migliorare la customer satisfaction.