I consumatori stanno cambiando radicalmente i propri gusti e il proprio modo di pensare, iniziando a comprendere e a premiare tutti quei prodotti capaci di comunicare i valori di un territorio e delle culture locali, abbandonando così il segmento mainstream per esplorare sapori sempre più raffinati e conoscere brand nuovi ed indipendenti.

Il digital marketing riveste un ruolo importante nell’ascesa della birra artigianale italiana, perché consente di andare al di là delle semplici caratteristiche di prodotto, raccontando la storia e le persone che hanno contribuito alla sua creazione.

In questo modo, il birrificio non vende solo un buon prodotto ma anche un’esperienza, rendendo così ogni sorso più piacevole; storytelling, foto e video del backstage e utili tips, diventano una costante e la quotidianità viene percepita come straordinaria.

Risultati immagini per italian beer marketing

I nostri potenziali clienti sono radunati in una sorta “piazza virtuale”, in cui l’aspetto e il linguaggio la fanno da padrone.

A partire da questo concetto, un birrificio marchigiano ha inaugurato un grandioso spazio emozionale all’interno della propria realtà: oltre 400 metri quadri dedicati alla tradizione brassicola italiana, dalla visualizzazione delle materie prime, fino alla spillatura e all’assaggio.

Una vera e propria avventura dei sensi. L’obiettivo è rendere il consumatore protagonista di un racconto, permettendogli di rielaborare ed interiorizzare significati legati al “mondo Collesi”. In questo modo, lo stesso consumatore diventa il miglior ambasciatore del marchio.

Il settore della birra artigianale, dominato in gran parte dagli under 30, si configura dunque come un bacino di idee innovative, al passo con le più moderne tecniche di marketing e di comunicazione.

I veri protagonisti di questa digital revolution sono i birrifici medio-piccoli, liberi dai vincoli tipicamente imposti dalle ipertrofiche divisioni di marketing delle grandi aziende e autori di campagne pubblicitarie creative e virali, capaci di sopperire ad un budget spesse volte risicato.

In Inghilterra si è da poco concluso il primo evento dedicato interamente al marketing della birra artigianale, il Beer Marketing Awards, in cui gli italiani si sono fatti notare per originalità comunicativa e stravaganza del packaging.

Il packaging e le informazioni visive trasmesse al consumatore, sono fondamentali nel decretare il successo di una birra sul mercato: molto spesso, infatti, queste caratteristiche riescono a suscitare emozioni, a trasmettere sensazioni e creare coinvolgimento, superando così la percezione sensoriale e determinando, parimenti alla qualità intrinseca della birra, la definizione del “valore” complessivo, oggettivo e percepito, della qualità totale della bevanda.