Fondata nel 2010, la struttura di ricerca e sviluppo è gestita da X Development LLC, una sussidiaria del genitore Alphabet di Google, e si trova a circa un miglio e mezzo di distanza dalla sede del conglomerato americano a Mountain View, California.

Il lavoro svolto lì da vari imprenditori e scienziati è supervisionato da Astro Teller, CEO e “capitano dei moonshots” – altrimenti noti come idee audaci che vale la pena perseguire, dalle auto senza conducente agli aquiloni che sfruttano l’energia. Scrive sul sito Web X: “Un progetto X deve risolvere un problema che colpisce milioni o miliardi di persone; deve avere un’audace tecnologia dal suono fantascientifico; e deve esserci almeno un barlume di speranza che sia effettivamente realizzabile nei prossimi cinque o dieci anni.

Nel corso degli anni, siamo migliorati nella ricerca e nello sviluppo di punti lunari che soddisfano questi criteri e abbiamo imparato molto lungo la strada: ciò che rende davvero difficile l’innovazione è una cosa delicata.

“Non puoi elaborarlo eccessivamente; devi rispettare la strana creatività e la scoperta fortuita – ma se un giorno raccoglierai i frutti di quell’innovazione sotto forma di entrate e profitti, devi trovare la giusta quantità di struttura.

“Ecco perché stiamo provando a costruire X in una” fabbrica di luna “.

Non tutti i progetti X sono di dominio pubblico, ma quelli che lo fanno sono classificati come “laureati” – e molti sono diventati forze pionieristiche nelle loro industrie, come l’auto autonoma Waymo.

Qui descriviamo alcune delle lune più ambiziose che sono uscite dal laboratorio.

Progetto Loon

Il problema che Project Loon cerca di affrontare è che il 50% delle persone nel mondo non ha accesso a Internet, secondo l’Unione internazionale delle telecomunicazioni.

Invece di cercare di estendere Internet da terra, l’idea è quella di utilizzare una rete di palloncini, viaggiando lungo il bordo dello spazio, per colmare le lacune nella copertura e migliorare la connettività in caso di catastrofi.

I palloncini sono realizzati in polietilene – una plastica estremamente comune che si trova in tutto, dalle borse della spesa ai giocattoli per bambini – e possono sopravvivere per più di 100 giorni nel cielo dove la temperatura varia da -90 ° C a 150 ° C.

Sono alimentati da pannelli solari collegati, che si collegano a una batteria che li mantiene in movimento durante la notte.

Il partner di telecomunicazioni di X a terra trasmette un segnale Internet ad alta velocità al ricetrasmettitore del palloncino più vicino, che quindi inoltra i segnali attraverso l’intera rete di palloncini e torna agli utenti che possono quindi accedere a Internet tramite i loro telefoni o dispositivi abilitati a Internet .

what is google x

L’aquilone energetico Makani

L’energia eolica ha il potenziale per soddisfare 100 volte la domanda totale di energia del mondo, ma attualmente rappresenta solo il 4% della sua elettricità, secondo il Consiglio dell’energia eolica.

Ciò è in parte dovuto al fatto che in molte zone costiere, dove i venti sono potenti e costanti, l’acqua è troppo profonda per la tecnologia convenzionale dell’energia eolica, come le turbine offshore. La società sperimentale di tecnologia eolica Makani Power, acquisita da Alphabet e introdotta in X sei anni fa, ritiene di avere la risposta sotto forma di aquiloni che può usare il vento per generare elettricità.

Gli aquiloni sono dotati di rotori che ruotano quando viene applicata la forza dal vento, che crea elettricità utilizzando generatori di magneti.

I loro frame possono sopportare carichi fino a 15 G e sono dotati di computer di bordo che guidano autonomamente il percorso degli aquiloni, utilizzando i dati dei sensori GPS.

Makani si è ora diplomato presso la fabbrica X e sta collaborando con il gigante del petrolio e del gas Shell per portare il suo servizio in vari ambienti offshore.

what is google x

In verità scienze della vita

Risalente al 2012, X ha investito in molteplici iniziative volte a migliorare il trattamento delle malattie, utilizzando tutto, dall’apprendimento automatico ai dispositivi indossabili.

Questa raccolta di investimenti alla fine è diventata Verily Life Sciences e si è laureata in X nel 2015 con diverse innovazioni tecnologiche.

Un’idea del genere è l’utilizzo di elettronica miniaturizzata (piccoli chip e sensori delle dimensioni di glitter) per sviluppare lenti a contatto intelligenti che consentano un monitoraggio più accurato dei problemi di salute nell’occhio umano. Un altro è Liftware, una gamma di dispositivi di tecnologia assistiva per l’alimentazione, che aiutano le persone con mobilità limitata delle mani o delle braccia.

Usano sensori in grado di rilevare quando la mano si muove.

Un piccolo computer di bordo mantiene quindi l’utensile e il cibo in linea e sulla rotta, indipendentemente da qualsiasi movimento dalla mano o dal braccio dell’utente.

what is google x

Droni di consegna

Secondo la Environmental Protection Agency, il 27% delle emissioni di gas serra negli Stati Uniti proviene dai trasporti.

Uno dei progetti laureati di X, Project Wing, è progettato per risolvere il problema utilizzando droni di consegna autonomi per fornire un altro metodo di consegna delle merci, riducendo quindi la congestione del traffico nelle città e riducendo le emissioni di CO2.

what is google x
1
Benvenuto/a 👋
Clicca qui per contattarci su WhatsAPP 💬
Powered by