In principio era Instagram shopping: la funzionalità permetteva ai consumatori, con un solo tocco, di entrare direttamente nel sito web dei brand per concludere l’acquisto.

Risultato? Passaggi su passaggi e la difficoltà di vedere un potenziale cliente portare a termine l’acquisto.

Da marzo 2019 però c’è un’opportunità in più. Lanciato negli Stati Uniti in versione closed beta, Instagram Checkout si prepara a diventare il punto di svolta per il social network più utilizzato e conosciuto su scala mondiale

Il check-out su Instagram permette agli utenti di cliccare sull’immagine di un prodotto, scegliere quantità e taglia e terminare il pagamento direttamente dall’app. Un numero d’ordine e un sistema di tracciamento verrà poi inviato direttamente all’utente.

Un vero proprio eCommerce? La risposta è sì.

Al momento solo alcuni brand stanno sperimentando questa possibilità, ma l’innovazione portata dal fondatore di Facebook si prepara ad essere la nuova era del social commerce. Scopriamo insieme i motivi.

Da app di immagini a eCommerce

Instagram, in pratica, non sarà più solo un’applicazione per condividere immagini, momenti, seguire gli aggiornamenti di amici, ma diventerà una piattaforma di eCommerce multibrand, in cui sarà possibile direttamente acquistare il prodotto preferito.

Il vantaggio per gli utenti sarà in primo luogo la velocità d’acquisto, non avendo più la necessità di passare ad app o siti differenti, e la varietà, avendo a disposizione in un unico contenitore, con accesso diretto, tutti prodotti e brand desiderati.

In questo caso la vera differenza verrà fatta dai contenuti postati; la chiave del successo sarà la rapidità con cui ogni immagine sarà in grado di catturare l’attenzione dell’utente.

Pensiamo ad esempio alla vetrina di un negozio fisico: l’obiettivo di un Visual Merchandiser è quello di portare un potenziale cliente a fermarsi, invitarlo a entrare per scoprire il prodotto e convincerlo ad acquistarlo.

Il ruolo dei Social Content Manager si trasformerà nel ruolo di un Digital Visual Merchandiser, per il quale le metriche di engagement conteranno, ma sarà importante valutare anche la conversion di ogni singolo contenuto.

La social media strategy di ogni singolo brand dovrà dunque evolversi ed integrarsi sempre di più con i calendari e i push di prodotto dati dall’eCommerce.

Instagram: una nuova era per i brand

Uno dei punti principali di una strategia eCommerce è quella di ridurre il funnel e portare contenuti accattivanti più vicino al carrello d’acquisto, velocizzando i processi di check-out.

In un canale eCommerce, però, per limiti di piattaforma, struttura del sito e del business non è sempre semplice da realizzare. Instagram check out potrebbe diventare la soluzione a questa difficoltà.

Prima di procedere i brand dovrebbero testare il prodotto e capire le possibilità in termini di conversione, con un potenziale aumento, dato dall’utilizzo di contenuti che non sarebbero solo foto di prodotto, ma content realizzati ad hoc.

Un’altra problematica da analizzare sarà certamente la gestione del traffico verso il sito, che, grazie a questa implementazione, potrebbe subire un calo importante.

Una soluzione potrebbe essere costruire strategie differenziate per tipo di consumatore; per prodotti con punto prezzo più basso e pensati per un acquisto veloce e d’impulso, Instagram potrebbe essere il canale per migliorare la conversion. Per prodotti con un prezzo più alto e adatti a consumatori che preferiscono ricevere più informazioni, avere diverse angolazioni, un sito web e le pagine prodotto sembrerebbero essere la soluzione migliore.

Nuove modalità di pagamento, nuove funzionalità. Il futuro si prospetta essere sempre più digitale e la velocità d’acquisto per noi consumatori sempre maggiore.