Esattamente quando è il momento migliore per postare sui social media e sul tuo sito web? È sicuramente una domanda a cui pensiamo quando creiamo i nostri contenuti. Sviluppando i tuoi post sui social media per aggiungerli alla tua pagina blog online, investiamo tempo prezioso nella produzione di pezzi accattivanti che speriamo possano portare a contenuti condivisibili. Ecco perché capire i tempi migliori per pubblicare online può aiutare a migliorare le prestazioni.

Quindi, da dove iniziare? In primo luogo, la comprensione del pubblico è fondamentale. Poiché questo cambia in ogni rete, sapere quando ottenere la massima copertura di fronte al proprio segmento demografico aiuterà a decifrare i tempi di picco dell’attività.

Scopriamolo su ogni rete.

Miglior orario per pubblicare su Facebook

Con oltre 1,49 miliardi di utenti attivi al giorno, Facebook può essere un ottimo strumento per il tuo brand se scopri che il tuo pubblico tende a “uscire” quando è online. Con gli utenti che accedono alla rete sia su dispositivi mobili che desktop, al lavoro ea casa, ne vale sicuramente la pena.

Come può il tuo marchio raggiungere il suo pubblico in modo efficace? Con gli aggiornamenti più recenti, l’algoritmo di Facebook significa che gli utenti vedono meno contenuti aziendali e di più da amici e familiari. Tuttavia, l’avvio delle conversazioni è il modo per farsi notare e si tradurrà in un maggiore coinvolgimento e consapevolezza del marchio per te. Quindi quando pubblichi per iniziare questa conversazione?

Quello che possiamo togliere dai dati rappresentati in questa casestudy è che il momento migliore per pubblicare su Facebook è mercoledì a mezzogiorno e alle 14, e giovedì alle 13 e alle 14.

I livelli di coinvolgimento tendono a diminuire durante il fine settimana e altri utenti non sono online. I giorni della settimana sembrano essere i momenti più sicuri da pubblicare.

Anche la pianificazione del tuo tempismo attorno al tuo pubblico è fondamentale, ad esempio, il tuo marchio è adatto ai genitori? Vale la pena tener conto degli orari scolastici, poiché le loro ore di disponibilità saranno diverse. Con le corse scolastiche che durano tra le 8:00 e le 9:00 del mattino, per le corse post-scolastiche tra le 3 e le 15.30, potrebbe essere meglio evitare le ore del giorno in cui il pubblico sarà potenzialmente occupato. Per evitare cali di copertura e coinvolgimento, cerca di evitare le ore del giorno in conflitto con queste ore: assicurati di evitare le ore del giorno in cui è probabile che il tuo pubblico non sia online, soprattutto se si tratta di pubblicità a pagamento. È assolutamente necessario capire che cosa potrebbe fare il tuo pubblico quando pensi di pianificare i post. La durata di mezz’ora o prima farà la differenza quando si tratta di impressioni, punti di vista e coinvolgimento.

Miglior orario per pubblicare su Instagram

Una piattaforma progettata per l’uso mobile e il contenuto visivo, Instagram è facilmente digeribile e conveniente per gli utenti. La caratteristica aggiunta dei collegamenti shoppable di Instagram, rende questo il posto da pubblicare, se vuoi vedere gli utenti fare clic sui tuoi prodotti (se sei un business eCommerce).

Tuttavia, anche l’algoritmo di Instagram cambia costantemente, quindi è difficile prevedere se i tuoi contenuti raggiungeranno il tuo pubblico desiderato poiché i feed non sono in ordine cronologico e dipende da quanto l’utente interagisce con i tuoi contenuti (commenti e / g e piace). Quindi, come ti allunghi nel miglior modo possibile?

Poiché i dati suggeriscono che i tempi più sicuri da inviare sono da martedì a venerdì dalle 9:00 alle 18:00. I fine settimana sono un buon momento per postare, con più impegni sociali che avvengono, è probabile che le persone lo usino durante i loro giorni liberi, e quindi vedono i tuoi contenuti.

Un’altra cosa da ricordare è la pianificazione nel calendario più ampio e la riflessione sull’impatto della stagionalità come Capodanno, Natale, Pasqua e le vacanze scolastiche – questo è particolarmente importante se il tuo settore ha un periodo “occupato” stagionale.

Pianificando questi micro-momenti importantissimi per il tuo pubblico, ottimizzerai le tue possibilità di indirizzare le persone quando ne hanno bisogno. Ad esempio, un buon consiglio se sei un brand di viaggi è considerare l’utilizzo di una piattaforma visiva come Instagram durante i mesi invernali – il blues post-natalizio è reale, e di solito i consumatori sono più propensi a prenotare una vacanza. Quindi tentateli con alcune immagini favolose di hot beach hols, quando sono più propensi ad averne bisogno!

Questo principio può essere applicato a molti settori: fai delle ricerche e controlla le tue statistiche sul traffico e scopri quando è più probabile che i tuoi utenti abbiano bisogno di te. Quindi pianifica i tuoi segnali visivi per gli utenti di conseguenza.

Il momento migliore per pubblicare su Twitter

Quando si tratta di Twitter, è un po ‘diverso in quanto è totalmente dipendente dal pubblico. Interferisce tutto e agisce come materiale di lettura utilizzato in periodi come pendolarismo e pause, ecc. Quindi, questo è simile a Facebook nel modo in cui è dipendente dall’utente.

Hubspot dà un ulteriore sguardo a questo, suggerendo che i giorni della settimana hanno un tasso di rendimento più forte rispetto al fine settimana. A mezzogiorno, alle 15:00 o alle 17:00, sei forte per massimizzare i retweet e i clickthrough.

Tieni in considerazione i fusi orari? Per quelli di voi che hanno un pubblico al di fuori del Regno Unito, la ricerca demografica è importante per capire dove si basa il vostro pubblico. Dandoti l’opportunità di scegliere come target i loro fusi orari