Durante il Demo Day, presentati a investitori e corporate i sei progetti innovativi che hanno terminato il programma di accelerazione di LUISS Enlabs.

A LUISS Enlabs, uno dei principali acceleratori di startup a livello europeo, nato nel 2013 da una joint venture tra LVenture Group e l’Università LUISS, 6 startup si sono presentate a investitori e rappresentanti delle grandi aziende. I progetti innovativi sono stati al centro del Demo Day, questo il nome dell’appuntamento conclusivo del programma di accelerazione che le stesse aziende hanno compiuto a LUISS EnLabs. Le startup che hanno partecipato al programma hanno ricevuto un investimento di 145 mila euro da parte di LVenture Group e di Hatcher+ (Fondo Venture Capitale di Singapore) e svolto un percorso di 5 mesi che le ha portate a lanciare il loro prodotto sul mercato. Le 6 startup sono attive in settori di mercato considerati in ascesa: dal digital travel al cloud computing, dalla VR applicata al mondo del fitness all’Intelligenza Artificiale per il customer care, dalla sharing mobility al web design. Eccole nel dettaglio.

I 6 progetti innovativi

Apical. Piattaforma per la prenotazione di viaggi turistici che permette a tour operator, associazioni e singole persone di programmare e vendere qualsiasi esperienza di viaggio con un incremento del 30% dei ricavi e un risparmio fino all’80% del tempo di gestione, coinvolgendo inoltre i propri clienti in attività ad alto impatto sociale;

Hakuna. Software che disconnette i cloud server quando inattivi e li riavvia automaticamente quando operativi, secondo lo stesso principio del sistema start e stop delle automobili, riducendo fino all’80% i costi e ottimizzando il tempo di operatività in base al loro effettivo utilizzo, senza richiedere l’installazione di tool aggiuntivi;

Keiron. Soluzione che applica la realtà virtuale al fitness, permettendo alle palestre di offrire ai loro utenti un allenamento a corpo libero, basato sulla gamification. Indossando un visore VR gli utenti saranno guidati da Keiron in un allenamento completo, interattivo, personalizzato e divertente all’interno di un ambiente virtuale;

Ride. Servizio di mobilità elettrica condivisa multi-veicolo Made in Italy, utilizzabile anche in modalità muscolare. Ride rivoluziona la mobilità urbana grazie all’introduzione del Riderbank, una batteria portatile di dimensioni ridotte con cui è possibile ricaricare rapidamente i veicoli e alla possibilità di parcheggiare i mezzi in apposite stazioni virtuali individuabili sull’app e dislocate senza creare disturbo alla viabilità;

Stip. Piattaforma che automatizza il social customer care grazie all’Intelligenze Artificiale, permettendo alle aziende di ridurre dell’80% i tempi di risposta e del 67% i costi di gestione. Stip individua le segnalazioni che necessitano di un intervento, richiede tutte le informazioni necessarie a creare un ticket e lo indirizza all’operatore più competente, tutto in automatico e in real-time, senza intervento umano;

UXGO. Soluzione di web design che permette di progettare e sviluppare siti web, in maniera interattiva, attraverso un mazzo di 56 carte fisiche e un’app. Ogni carta rappresenta una sezione di sito web: scansionandole con l’app verrà generato automaticamente il codice del sito che sarà pronto ad essere pubblicato su qualsiasi dominio.

Oltre 60 startup in portafoglio

Secondo i dati forniti da Lventure, l’80% delle startup selezionate per il programma di accelerazione a Enlabs ricevono investimenti successivi da parte di co-investitori. Ad oggi le oltre 60 startup del portafoglio di LVenture Group hanno raccolto 60 milioni di euro, di cui 14 milioni di euro investiti direttamente dalla società e 46 milioni di euro provenienti da co-investitori. “La partnership strategica siglata con Hatcher+, che ha incrementato le risorse finanziarie del nostro programma di accelerazione, attrae startup sempre a più alto potenziale e quelle che oggi abbiamo presentato hanno team ambiziosi, con Founder che possono vantare esperienze lavorative in grandi aziende del digitale. Il nostro ecosistema, oggi rafforzato anche dalla sinergia con Italian Angels for Growth (IAG), il più grande club di business angel d’Italia, ci consente di sostenere queste nuove imprese nelle fasi successive, accelerandone la crescita e la conseguente generazione di valore”, afferma Luigi Capello, CEO di LVenture Group.

Together Price

Al Demo Day ha partecipato Sebastiàn Fernàndez-Medrano, Senior Partner di Samaipata Venture, Fondo VC internazionale con base a Madrid, che ha effettuato il primo investimento in Italia in Together Price, startup del portafoglio di LVenture Group: “Samaipata Venture vuole contribuire a trasformare l’Europa in leader globale nel campo della tecnologia, sostenendo i Founder che sviluppano quelle soluzioni tecnologiche pronte a rendere il mondo un posto migliore in cui vivere. Da quando abbiamo lanciato il fondo 3 anni fa, siamo stati uno dei VC internazionali che ha scommesso di più sull’Italia, uno degli ecosistemi tecnologici in più rapida crescita in Europa. Siamo profondamente convinti delle opportunità che questo Paese può offrire”.